AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

OGGETTO: AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

È stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 37/L alla Gazzetta Ufficiale n. 253 del 13 ottobre 2020 la Legge n.126 del 13 ottobre 2020 di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020 (c.d. Decreto “Agosto”).

La Legge n. 126/2020 è in vigore dal 14 ottobre 2020.

 

È entrata in vigore il 14 ottobre 2020 la Legge n. 126 del 13 ottobre 2020 di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge n° 104 del 14 agosto (c.d. Decreto “Agosto”).

Di seguito si fornisce un’analisi delle disposizioni di interesse per i datori di lavoro/sostituti d’imposta contenute nella predetta legge, evidenziando le conferme

 

MISURE CONFERMATE

Di seguito si fornisce una tabella di riepilogo contenente le disposizioni di interesse per i datori di lavoro che sono state confermate in sede di conversione in legge del Decreto Agosto.

In corrispondenza di ciascuna misura è stato indicato il riferimento normativo (DL. n. 104/2020).

 

 
CIGO, CIGD, assegno ordinario e CISOA art. 1
CIGD per sportivi professionisti dipendenti art. 2
Esonero contributivo per aziende che non fruiscono della CIG art. 3
Fondo nuove competenze art. 4
Proroga di NASpI e DIS-COLL art. 5
Esonero contributivo per le assunzioni a tempo indeterminato art. 6
Esonero contributivo per le assunzioni a tempo determinato art. 7
Contratti a termine: proroga o rinnovo senza causali art. 8, co. 1
Indennità stagionali turismo, stabilimenti balneari e spettacolo art. 9
Indennità marittimi art. 10
Indennità per i co.co.co impiegati nel settore dello sport art. 12
Indennità a valere sul “fondo per il reddito di ultima istanza” art. 13
CAF art. 17
Cassa integrazione per lavoratori residenti/domiciliati in comuni ex zona rossa art. 19
Decontribuzione sud art. 27
Sgravi contributivi cabotaggio crociere art. 88
Ulteriore rateizzazione dei versamenti sospesi art. 97
Proroga sospensione pignoramenti art. 99
Raddoppio della soglia di esenzione dei fringe benefits per il 2020 art. 112

LE NOVITÀ DEL “BONUS LOCAZIONE IMMOBILI”

Oggetto: LE NOVITÀ DEL “BONUS LOCAZIONE IMMOBILI” DOPO LA CONVERSIONE DEL “DECRETO AGOSTO”

  

Nell’ambito delle misure di sostegno a favore di imprese / lavoratori autonomi / enti non commerciali adottate dal Legislatore con il DL n. 34/2020, c.d. “Decreto Rilancio”, l’art. 28 ha previsto uno specifico credito d’imposta riferito ai canoni di locazione degli immobili ad uso non abitativo:

O nella misura del:

  • 60% del canone mensile di locazione / leasing / concessione di immobili ad uso non abitativo utilizzati per lo svolgimento dell’attività industriale / commerciale / artigianale/ agricola / di interesse turistico / professionale (20% per le imprese esercenti attività di commercio al dettaglio con ricavi 2019 superiori a € 5 milioni);
  • 30% del canone in caso di contratto di servizi a prestazioni complesse / affitto d’azienda (10% per le imprese esercenti attività di commercio al dettaglio con ricavi 2019 superiori a € 5 milioni); commisurato:
  • all’importo pagato nel 2020 per i canoni di locazione / leasing (“operativo”) / concessione riferiti ai mesi di marzo / aprile / maggio;
  • all’importo pagato nel 2020 con riferimento a ciascuno dei mesi di aprile / maggio / giugno per le predette strutture turistico ricettive con attività solo stagionale; a condizione che il locatario abbia subito una riduzione del fatturato / corrispettivi pari ad almeno il 50% rispetto allo stesso mese del 2019 (se esercente attività economica).

 

NOVITÀ INTRODOTTE DAL C.D. “DECRETO AGOSTO”

 L’art. 77, DL n. 104/2020, c.d. “Decreto Agosto”, prevede:

  • l’estensione del bonus in esame anche al canone relativo al mese di giugno (luglio, per le predette strutture turistico ricettive);
  • l’irrilevanza dell’ammontare dei ricavi 2019 (€ 5 milioni) per poter accedere al beneficio anche a favore delle strutture termali (Informativa SEAC 8.2020, n. 240).

In sede di conversione, il Legislatore ha modificato il citato art. 77 prevedendo, a favore delle imprese turistico-ricettive, che il credito d’imposta:

  • in caso di affitto d’azienda è determinato nella misura del 50%. In presenza di 2 contratti (uno relativo alla locazione dell’immobile e uno relativo all’affitto d’azienda) il bonus spetta per entrambi i contratti;
  • spetta fino al 31.12.2020.

 

NB –>Le predette novità sono subordinate all’autorizzazione dell’UE

Credito d’imposta sanificazione: ridimensionato l’importo

Con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate prot. n. 302831 del 11.09.2020 è stata resa nota la misura percentuale di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione introdotto dall’articolo 125 D.L. 34/2020 (c.d. Decreto Rilancio), da applicare al credito teorico oggetto di precedente comunicazione. Ai fini del rispetto del limite di spesa di 200 milioni di euro per l’anno 2020, al punto 5.4 del Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate prot. n. 259854 del 10.07.2020 è stabilito che l’ammontare massimo del credito d’imposta fruibile è pari al credito d’imposta richiesto (60% delle spese ammissibili sostenute nell’anno solare 2020, entro il limite di credito di 60.000 euro per beneficiario) moltiplicato per la percentuale di fruizione resa nota con distinto provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate. La percentuale di fruizione del credito d’imposta sanificazione è pari a 15,6423%, ottenuta dal rapporto tra il limite massimo di spesa, fissato dal Decreto Rilancio in 200 milioni di euro, e gli importi complessivamente richiesti dai contribuenti nelle comunicazioni validamente inviate dal 20.07.2020 al 07.09.2020, pari a 1.278.578.142 euro. Il credito spettante a ciascun beneficiario è pertanto pari: all’importo risultante dall’ultima comunicazione validamente presentata, in assenza di successiva rinuncia, moltiplicato per 15,6423%, con troncamento all’unità di euro; entro il limite di euro 60.000.

Ad ogni modo, l’importo del credito effettivamente spettante a ciascun contribuente è consultabile nel proprio cassetto fiscale, accessibile dall’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

D.L. AGOSTO 14.08.2020